Ultimi articoli

Tutto come non credi.

Ritrovarsi nel delirio del tempo fermo; dilatare giorni, ore, minuti, istanti; sviscerare le maglie; allargare ogni cosa con le dita e guardare ancora più dentro.

La forma di un’esistenza non ha forma ma fondo; un fondo infinito che porta sempre più dentro l’esistenza stessa, senza mai arrivare.

Essenzialmente siamo fondali inesplorati e senza confini; contenitori senza pareti e custodia; esseri programmati per non arrivare mai ad esplorarsi completamente.

Somigliamo al tempo, forse. Fondali simili alla mancanza di forma del tempo, da allargare con le dita, sviscerare, scrutare, accettare.

Siamo ripetizioni; zone ferme ognuna dentro se stessa; marchingegni di mutevole sostanza.

Ritrovarsi nel delirio del tempo fermo; conoscere pochi movimenti; dilatare quello che si lascia conoscere; respirare lontano da tutto un resto enorme, più fermo e fondo di noi; ancor meno resistente, dunque eterno.

Respirare, dilatare, penetrare all’interno delle proprie maglie; prendere contezza del non sapere, mai fino in fondo, la reale composizione di ciò che ci identifica e scompone e riqualifica, ogni istante che tale non è.

Poco più di niente è quello che crediamo di conoscere, identificandolo come un grande sapere, una conoscenza che risiede statica nella ben più degna e immensa esistenza. Poco più di un enorme niente che ci evita di dilatare; sviscerare; allargare con le dita; guardare ancora più dentro; stare ad ascoltare l’inascoltato fondo; svuotare e ancora far fluire quanto realmente dovrebbe comporre l’ognuno detto anche noi.

Poco più di niente, compone ad oggi, un’esistenza, rispetto al reale concetto di conoscenza che si discosta da un qualsivoglia schema riduttivo; di ben altre fattezze; di tutt’altro piano cognitivo; di energia che conosce perché sa di non dover arrivare bensì andare.

Ritrovarsi nel delirio del tempo fermo; dilatare; sviscerare; guardare. E dilatare ancora.

Il mio Twitter

Follow Mumaclo on WordPress.com

ghiacciaia

Briciole preziose

  • 7.449 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: