Riflessioni

Niente più di un pre-giorno.

Errore sarebbe non approfittare di questa fine notte per scrivere due righe. C’è un silenzio neanche troppo nuovo, lì fuori e l’ossigeno sembra sia stato da poco sfornato. Non c’è essere vivente che si possa ascoltare oltre le mura di questa casa al buio perché nessun passo potrebbe essere all’altezza di questa atmosfera appena aperta. Non mette ansia pensare a quest’ora ma questa condizione di calma, ai piu ignota, resta solo se ci si rivolge a questa, di ora. All’ora di adesso, concepita di fresco. Provare a varcare la soglia del tempo per immaginarsi oltre gli istanti della prima alba, accelererebbe inesorabilmente il respiro e tutti i “come faccio” inizierebbero, costumati, a banchettare sulle tavole del timido fegato. Resterei, pertanto, qui, se non vi crea dispiacere. Qui, nell’ora di adesso, in questo istante lungo a cui neanche saprei dare nome, provando a pensare al non pensiero. Potremmo provare a fermare tutto il resto, sete inclusa, per ottenere un ulteriore niente da conservare per un dopo che adesso non esiste. Resterei qui, ancora un istante, in questo enorme istante. E intanto, fuori neanche io so da dove, si inizia a sentire il primo timido risveglio di questo mondo che se ne sta tutto da una parte. E ancora noi, qui e anche un po’ più in là, piccoli ospiti scostumati di un immenso capolavoro chiamato Universo, chissà… Forse potremmo. Di certo, ora e non solo qui, in questo istante di adesso, ma anche in quello del dopo e ancor più in un ipotetico tanto, quasi vicino al per sempre, dovremmo cominciare. Cominciare. Cominciare sì, da questo simil miraggio, chiamato “periodo difficile”, per apprezzare – nel massimo rispetto del dramma – l’opera del Tutto, tanto vera quanto più lontana dal quel nostro mai abbastanza umile se non spesso disastroso ingegno che ci ha fatto credere troppe volte padroni, mascherandoci da pagliacci.

Informazioni su Mumaclo

Il tutto e il niente

Discussione

2 pensieri su “Niente più di un pre-giorno.

  1. Che bello, Clo. Mi hai fatto sentire quel silenzio che mi spinge a pensare a una semina. Grazie

    Piace a 1 persona

    Pubblicato da Simone, quello di @purtroppo | 15 aprile 2020, 02:10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Follow Mumaclo on WordPress.com

ghiacciaia

Briciole preziose

  • 7.715 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: